Home » Notizie

Il recupero dei tre betili di Mont'e Prama

06 novembre 2014

monti prama 3 

Dopo il recupero delle due grandi statue di pugilatori, tra gli ultimi giorni di ottobre e i primi di novembre sono stati trasferiti al museo di Cabras i tre betili in arenaria.

Il più piccolo, di forma inusuale, è stato depositato nei magazzini. Gli altri due, alti m 2,25 (i più alti finora rinvenuti in Sardegna), sono stati collocati nella sala d'ingresso del museo, in attesa di un allestimento più appropriato che avrà luogo nei prossimi giorni con la consueta collaborazione del Comune.

L'asportazione del betilo meridionale ha liberato le lastre di copertura delle ultime tre tombe con lastroni, la cui indagine è già iniziata; contemporaneamente prosegue l'indagine nelle tombe senza lastrone, segnate solo da piccoli cumuli di pietre informi, il cui numero è aumentato nelle scorse settimane a seguito di una più accurata ripulitura del crostone calcareo presente nella fascia orientale dello scavo.

L'asportazione del betilo settentrionale ha liberato tutte le lastre di delimitazione delle tombe adiacenti, già indagate, e consente ora la ripresa sistematica dello scavo stratigrafico lungo tutto il percorso della cosiddetta "strada" che occupa la fascia occidentale del saggio.

Vai alla ricerca

Menu contestuale